Covid, stop alle processioni religiose. Il caso della Madonna della Neve. L’appello del vescovo

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

L’emergenza covid-19 ha imposto uno stop anche ai festeggiamenti religiosi nelle nostre comunità e, in particolare, alle processioni che da sempre sono l’espressione più tangibile della fede e della devozione dei fedeli.

Le disposizioni della CEI (Conferenza Episcopale Italiana) sono chiare: non è consentita alcuna processione religiosa.

 

Insorgono però le comunità che non vogliono rinunciare a tradizioni radicate ormai da anni o da millenni come nel caso della Madonna della Neve a Sanza la cui statua viene portata dai fedeli in spalla sul Santuario sul Monte Cervati il 26 luglio e riportata a valle il 5 agosto.

L’emergenza covid però quest’anno impone di essere cauti come ha confermato il vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, mons. Antonio De Luca, che abbiamo incontrato…
Mons De Luca su processioni

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento