Costiera Amalfitana – La Finanza sequestra due tonnellate di tonno rosso novello

Due tonnellate di tonno rosso novello sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza della Sezione Operativa Navale di Salerno nel corso di controlli antifrode compiuti lungo la Costiera Amalfitana. Nonostante l’estrema prudenza e abilità nell’occultamento del pescato di frodo, li finanzieri del mare con due motovedette e con l’ausilio di pattuglie a terra hanno effettuato tre sequestri di tonno e denunciato 12 persone. Gli esemplari di tonno rosso recuperati non superano i 30 centimetri di lunghezza contro i 70 centimetri previsti dalla legge. Il pescato sequestrato è stato sottoposto a visita da parte dei veterinari dell’ASL e poiché ritenuto idoneo al consumo umano, è stato devoluto in beneficenza a vari istituti caritatevoli.

La Guardia di Finanza ricorda che in questo periodo è fortemente praticata l’attività di pesca di frodo, anche a causa dell’elevata domanda di prodotto, ma pescare pesce sotto misura danneggia fortemente l’ecosistema marino, in quanto interrompe la possibilità di crescita completa degli esemplari di tonno rosso, compromettendo gravemente la salvaguardia delle specie.

Lascia un Commento