Cosparse la fidanzata di benzina, confermata condanna per 28enne di Pagani

Cosparse la fidanzata di benzina ma lei riuscì a darsi alla fuga. I giudici della Corte d’Appello di Salerno hanno confermato, anche in secondo grado, la condanna per il 28enne pregiudicato di Pagani, accusato di stalking e tentato omicidio. La pena inflitta è scesa però da quattro a tre anni e mezzo.

I fatti risalgono al 2014, quando una giovane di Castellammare di Stabia residente a Scafati, aveva aperto un bar a Pagani. Lì conobbe il 28enne.

Tra i due nacque una relazione ma, al culmine di una lite, il ragazzo prese una bottiglia con due litri di benzina e la versò sulla ragazza che riuscì a fuggire contattando subito i carabinieri che arrestarono il giovane.

Lascia un Commento