Corteo ambulanze a Capaccio Paestum per Alfieri, indagini dei carabinieri. I dettagli

I carabinieri della compagnia di Agropoli con i colleghi del Nas di Salerno hanno effettuato dei controlli nei confronti della “Croce Azzurra”, la onlus che gestisce le ambulanze utilizzate domenica notte per festeggiare l’elezione di Franco Alfieri a sindaco di Capaccio Paestum.

Le forze dell’ordine hanno fatto visita sia alla sede nella città dei templi che a quella di Agropoli, passando al setaccio le autorizzazioni e le concessioni dell’organizzazione. In particolare i militari hanno identificato i cinque autisti che erano alla guida dei mezzi di soccorso durante i festeggiamenti, multandoli per l’uso improprio dei segnali acustici. Ma gli accertamenti dei carabinieri sono ancora in corso al fine di verificare se le ambulanze utilizzate per l’insolita ‘sfilata’ tra le strade di Capaccio-Paestum fossero quelle convenzionate con l’Asl o meno.

I militari del Nas, invece, hanno effettuato dei controlli sanitari sulle ambulanze, al termine dei quali sarebbe emersa la mancanza di alcuni presidi all’interno di uno dei mezzi di soccorso. Circostanza che potrebbe far scattare la richiesta di sospensione dell’autorizzazione al Comune di Capaccio Paestum e della convenzione all’Asl di Salerno.

Il caso della sfilata delle ambulanze era stato sollevato dal consigliere regionale del M5S, Michele Cammarano che, con il supporto di alcuni video pubblicati in rete, aveva denunciato la sfilata delle ambulanze, sollevando anche sospetti sull’imprenditore a cui sono riconducibili i mezzi di soccorso utilizzati per la ‘sfilata’. Il neo sindaco Alfieri ha preso subito le distanze dall’episodio, definendolo “grave e sicuramente di cattivo gusto”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento