Corte Conti cita manager sanità campana per danno erariale, non ridussero spesa

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Dodici citazioni in giudizio sono state depositate dalla procura regionale campana della Corte dei Conti nei confronti di altrettanti dirigenti di aziende sanitarie, ospedaliere e universitarie della Campania, accusati di un danno erariale complessivo di 4 milioni e 800mila euro a seguito della mancata riduzione della spesa del 5% introdotta dalla norma nazionale del 2012 sulla ‘spending review’.

I magistrati contabili non spiegano quale sia il periodo di spesa finito specificamente nel mirino e quindi quali siano i manager finiti sotto inchiesta.

Viene reso noto che sono state sottoposte al vaglio della Guardia di Finanza i bilanci delle Asl di Avellino, Benevento, Caserta, Salerno; delle Asl Napoli 2 Nord e Napoli 3 Sud; dell’azienda ospedaliera dei Colli (Na), dell’istituto oncologico Pascale, dell’azienda ospedaliera Vanvitelli, delle aziende ospedaliere Moscati di Avellino, Ruggi di Salerno e Rummo di Benevento. Le attività investigative sono partite dalla rilevazione di alcune spese anomale dei bilanci della Regione Campania.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento