Corruzione in atti giudiziari, indagato il magistrato Mario Pagano

E’ Mario Pagano, attuale presidente di sezione civile al tribunale di Potenza, il magistrato indagato nell’inchiesta della Procura di Napoli.

L’inchiesta riguarda il periodo in cui Pagano era in servizio al Tribunale civile di Salerno.  

Tra i reati ipotizzati a suo carico: l’associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, abuso d'ufficio, millantato credito, traffico di influenze illecite e accesso abusivo nel sistema informatico.

Secondo le ipotesi accusatorie il magistrato, ricevendo in cambio regali ed altre utilità, avrebbe raccolto segnalazioni in riferimento a procedimenti in corso davanti ad uffici giudiziari del Tribunale di Salerno e presso la Commissione tributaria.

A quanto si è appreso le indagini condotte dai pm di Napoli Celeste Carrano e Ida Frongillo, e coordinata dal procuratore aggiunto Alfonso D'Avino, sono scaturite da intercettazioni telefoniche nel corso delle quali sarebbero emerse segnalazioni e raccomandazioni relative a procedimenti giudiziari.

Sono state effettuate perquisizioni presso l’abitazione del magistrato Pagano dalle quali emerge che arebbero coinvolti anche avvocati, cancellieri e imprenditori per un totale di una decina di indagati.

Lascia un Commento