Corruzione al Comune di Camerota, eseguite 12 misure cautelari. Le interviste


Un’associazione per delinquere costituita in seno al Comune di Camerota per commettere un numero indefinito di reati contro la pubblica amministrazione e la fede pubblica, in un periodo che va dal 2012 al 2017.

Lo hanno scoperto i carabinieri della Compagnia di Sapri che con il coordinamento della Procura di Vallo della Lucania questa mattina hanno fatto scattare l’operazione con nome in codice “Kamaraton”, procedendo all’esecuzione di ben 12 misure cautelari nei confronti di un ex sindaco, ex assessori ed ex consiglieri del Comune di Camerota. I militari hanno ricostruito numerosi episodi di corruzione, peculato, abuso d’ufficio, falso in atto pubblico, appalti truccati e distrazione di denaro.

Questa mattina in Procura a Vallo della Lucania si è tenuta la conferenza stampa. Antonio Vuolo ha intervistato il procuratore di Vallo della Lucania, Antonio Ricci, e il comandante dei carabinieri di Sapri, Matteo Calcagnile.

Antonio Ricci Matteo Calcagnile

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento