Coronavirus, positivo dipendente dell’Istituto Nautico di Salerno. Ieri in provincia 27 nuovi positivi

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

C’è un primo caso di positività in una scuola a Salerno per un dipendente. Si tratta dell’Istituto Nautico Giovanni XXIII di Torrione dove sono state sospese tutte le attività didattiche da oggi a data da destinarsi. La scuola era aperta solo al personale docente e non docente.

E’ risultato positivo un dipendente dell’istituto che ha prestato servizio a scuola nei giorni precedenti all’apertura. La verifica quindi sarà attivata solo per tutti coloro che hanno lavorato con il dipendente contagiato. La scuola ha disposto da oggi  l’attivazione della didattica a distanza fino a data da destinarsi.

 

Nella giornata di ieri, nel Salernitano, 27 nuovi casi di positività al covid-19.

La situazione più critica è stata registrata a Pontecagnano Faiano nella struttura SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) dove sono stati rilevati 11 nuovi contagi. Il centro è composto da un totale di 40 persone. Gli altri ospiti sono stati tutti sottoposti a tampone, così come gli operatori e il personale e sono risultati tutti negativi. Gli 11 positivi non presentano sintomi particolari e le loro condizioni non destano preoccupazione. Il sindaco di Pontecagnano Faiano ha chiesto al Prefetto assistenza e presidio, attraverso le forze dell’ordine, per garantire il rispetto della quarantena obbligatoria.

Da segnalare poi altri 6 positivi a Scafati; 2 Nocera inferiore; 2 Sarno; 2 ad Angri; 1 a Colliano; 1 a San Marzano; 1 a Cava de tirreni; 1 ad Agropoli.

A Camerota, nel Cilento, quattro cittadini sono risultati positivi. Sono tutti asintomatici. Si tratta di un’intera famiglia: due adulti e due bambini. Si trovano fuori dal Comune e sono risultati positivi dopo essere entrati in contatto con un parente di Scafati. Uno dei quattro, però, da Scafati, domenica 20 settembre, è rientrato a Marina di Camerota per qualche giorno. Le autorità sanitarie e le forze dell’ordine e di polizia sono già a lavoro per ricostruire la rete dei contatti.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp