Coronavirus, pediatri. Stop a richieste ingiustificate di certificati medici

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Migliaia di famiglie, in tutta la Campania, sono in subbuglio a causa dell’orientamento di molti dirigenti scolastici a richiedere certificazione medica per il ritorno a scuola previsto per lunedì.

“Una situazione paradossale rileva Antonio D’Avino, vicepresidente nazionale della Federazione Italiana dei Medici Pediatri “mi chiedo peraltro, aggiunge, quale ragione dovrebbe portare alla richiesta di un certificato medico visto che l’assenza dei bambini non è stata legata a malattia bensì a giorni di festa in parte già programmati dal calendario scolastico ed in parte legati a ordinanze regionali. Se si tratta di una misura straordinaria legata all’emergenza COVID-19, allora è bene che l’Ufficio Scolastico Regionale emani una direttiva in linea con le indicazioni nazionali e regionali” conclude il Presidente ricordando che la certificazione deve essere portata a scuola solo se il piccolo si è assentato a causa di malattia per più di cinque giorni.

La speranza a questo punto è che la Regione continui a svolgere la sua funzione di cabina di regia e che arrivi alla collettività campana una voce chiara e univoca per riportare il comportamento dei dirigenti scolastici verso una linea di buon senso

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

#IoRestoACasa

Ecco un video che spiega come fermare il contagio da #coronavirus

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp