Coronavirus, muore a Potenza il campione di atletica Donato Sabia

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Grave lutto nel mondo dello sport italiano e mondiale che colpisce in primis la vicina Basilicata.

E’ morto stamani a Potenza, a causa del coronavirus, il mezzofondista Donato Sabia, di 56 anni, due volte finalista olimpico degli 800 metri piani, a Los Angeles 1984 e a Seul 1988, finendo quinto e settimo. Fu quinto nella finale della staffetta 4×400 al Campionati mondiali di atletica leggera che si svolsero a Helsinki nel 1983.

Sabia, che vinse l’oro agli Europei indoor di Goteborg, negli 800, nel 1984, era presidente del comitato regionale della Basilicata della Fidal. Deteneva la terza prestazione italiana di tutti i tempi negli 800 metri, dietro a Marcello Fiasconaro e Andrea Longo.

 

Nei giorni scorsi, nell’ospedale di Potenza, era morto anche il padre. Sabia era ricoverato in terapia intensiva nell’ospedale “San Carlo” da alcuni giorni, quasi contestualmente alla morte del padre, avvenuta anche in questo caso per coronavirus.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp