Coronavirus, i colleghi difendono la 26enne cilentana. “Non è una irresponsabile”

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

E’ ancora ricoverata all’ospedale Cotugno di Napoli la biologa 26enne di Montano Antilia per il Coronavirus. Le sue condizioni non sono mai state critiche ma continuano a migliorare nonostante la febbre.

Il sindaco del piccolo comune cilentano Luciano Trivelli ha annunciato che a Montano Antilia le scuole di ogni ordine e grado riapriranno lunedì 9 marzo. Intanto dopo le esternazioni del governatore De Luca nei confronti della 26enne, i suoi colleghi di lavoro di Cremona la difendono. “La nostra collega – hanno dichiarato – è una ragazza attenta, sensibile e scrupolosa non avrebbe mai messo a rischio la vita di altre persone. È giù di morale, non riesce a leggere le notizie che parlano del suo caso. Ha lavorato fino al 14 febbraio poi è partita per tornare a casa. Doveva restare ad Abatemarco, frazione di Montano Antilia, una quindicina di giorni”.

 

I colleghi hanno poi riferita di averla vista fino all’ultimo giorno. Stava bene, non aveva nessun sintomo ed è partita quando non c’era ancora alcun allarme Coronavirus in Italia. “Non è una irresponsabile. Poteva capitare a chiunque. Le sta facendo più male leggere messaggi ingiuriosi nei suoi confronti che il coronavirus. Non è giusto” così i colleghi della 26enne cilentana.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento