Coronavirus, allo Scarlato di Scafati muore medico di base 61enne di Castellammare di Stabia

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Ancora una vittima allo Scarlato di Scafati. Si tratta di un medico di base di 61 anni di Castellammare di Stabia (Napoli) Giovanni Tommasino, ricoverato in terapia intensiva dallo scorso 21 marzo per Coronavirus all’ospedale di Scafati.

 

Quando l’ambulanza lo trasportò all’ospedale di Sorrento, dove fu accertato il contagio, prima di essere trasferito nella terapia intensiva dell’ospedale di Scafati, scrisse un post su Fb per tentare di rassicurare le migliaia di persone che lo conoscevano, amici e pazienti: ”Ho il Coronavirus , scrisse, spero di tornare presto tra voi. Non uscite, e’ l’unica arma che avete, non potete immaginare quanto e’ brutto. Io dovevo uscire per forza”.

Era medico di base e fino alla scoperta di avere contratto il Covid-19, il dottore Tommasino aveva curato i suoi pazienti. Tommasino era molto conosciuto e apprezzato anche perché era stato a lungo consigliere comunale e assessore a Castellammare di Stabia. 

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento