Coronavirus, 3.344 contagi in Campania. I nuovi casi nel Salernitano

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Sono 76 i nuovi casi di coronavirus verificati ieri in Campania, su 1880 tamponi eseguiti. Il giorno precedente erano 120. Il totale complessivo dei contagi in Campania sale a 3.344 su un totale di 29.664 tamponi.

I dati sono stati resi noti ieri sera dall’Unità di Crisi della Regione Campania con il dettaglio dei vari laboratori: all’Ospedale Cotugno di Napoli sono stati esaminati 483 tamponi di cui 37 positivi; all’Ospedale Ruggi di Salerno, esaminati 209 tamponi di cui 8 positivi; all’Ospedale di Eboli, 87 tamponi di cui 5 risultati positivi; all’Ospedale Sant’Anna di Caserta, esaminati 87 tamponi di cui nessuno positivo; agli ospedali di Aversa e Marcianise, 169 tamponi di cui 13 positivi; all’Ospedale Moscati di Avellino, 137 tamponi di cui 1 positivo; all’Ospedale San Paolo di Napoli, 115 tamponi di cui 1 positivo; all’Azienda Universitaria Federico II, su 97 tamponi nessuno positivo; all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, 484 tamponi di cui 11 positivi; infine all’Ospedale San Pio di Benevento, 12 tamponi di cui nessuno positivo. 

 

Nel Salernitano, ieri sono stati registrati 3 positivi a Nocera Inferiore, 1 rispettivamente a Sant’Egidio del Monte Albino, Nocera Superiore, Vietri sul Mare, Ravello, Praiano e Scafati. I due cittadini di Ravello e Praiano erano rientrati dall’estero, uno dalla Svizzera, l’altro dagli Stati Uniti, dove avevano lavorato nel periodo invernale.

Salgono i casi di Coronavirus nel Cilento. Ieri, è risultato positivo il tampone effettuato su un uomo di Novi Velia. Si tratta del primo caso di Covid-19 nel piccolo centro cilentano. E’ un infermiere che lavora al 118 dell’Asl Napoli 1. La famiglia, come annunciato pubblicamente dalla moglie dell’uomo, Filomena Lamanna, assessore comunale a Montecorice, è stata messa in quarantena e attende i risultati dei tamponi. E’ lo stesso infermiere, di Novi Velia, dov’è in isolamento, a confermare la sua positività e a tranquillizzare la comunità. “Non do un bacio ai miei figli piccoli da oltre un mese – racconta Giancarlo De Vita – e ho rivisto mia moglie martedì sera, dopo una settimana, perché sono rientrato a casa a Montecorice a prendere degli abiti nuovi per tornare a Novi Velia visto che il test rapido, eseguito lunedì mattina a Napoli, aveva dato esito negativo”. De Vita racconta di essere stato egli stesso a richiedere, dopo non poche pressioni, il tampone lo scorso 1 aprile, perché aveva saputo che un medico con cui aveva prestato servizio era risultato positivo. Da quando è scoppiata la pandemia non dormiva con la famiglia a Montecorice, ma da solo a Novi Velia. 

Primo guarito da Covid ad Angri, si abbassa a 18 la quota dei contagiati dei quali quattro sono ancora in ospedale. Un guarito, il terzo, anche all’ospedale di Scafati: si tratta di un cittadino di Auletta. Un primo guarito anche a Sassano. Guarita anche la pediatra di Pollica i cui due tamponi sono risultati negativi.

Hanno dato esito negativo poi i tamponi su medici e pazienti del reparto di Neurologia dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Negativi anche tutti gli altri tamponi eseguiti a Casal Velino e a Capaccio Paestum su persone collegate a positivi. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp