Controlli nel carcere di Fuorni a Salerno, trovati telefoni cellulari e dosi di droga

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Telefoni cellulari e dosi di droga sono stati trovati e sequestrati all’interno del Carcere di Salerno nel corso di un blitz della Polizia Penitenziaria impiegando oltre 100 agenti.

Durante le perquisizioni all’interno della celle sono stati trovati 10 telefonini funzionanti che servivano per comunicare con l’esterno. Probabilmente utilizzati da capi clan per impartire ordini all’esterno. In merito all’esito dell’operazione il segretario del Sindacato di Polizia Penitenziaria, Aldo Di Giacomo, ha detto che “anche a Salerno lo Stato ha perso dimostrando tutta la fragilità ed inadeguatezza di un sistema ormai al collasso, ormai non si contano più i telefoni ed i chili di droga che nel corso dell’anno sono stati sequestrati nelle diverse carceri italiane”. 

 

La situazione della Casa Circondariale di Salerno, così come la situazione della stragrande maggioranza delle carceri italiane, è drammatica. Secondo Aldo Di Giacomo, il sistema carcere oggi non è in grado più di garantire alcuna sicurezza sociale, questo perché nel corso degli anni si sono adottate politiche troppo buoniste, che hanno concesso indistintamente, anche a detenuti non meritevoli di benefici, troppa libertà di movimento all’interno delle carceri. Salerno, come le altre realtà penitenziarie del nostro Paese, ha bisogno di regole certe che tendano a premiare quelle persone che decidono di redimersi realmente. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp