Contenimento dei cinghiali, per Uncem necessario un piano efficace

Un contenimento urgente dei cinghiali. A ribadire questa necessità è l’UNCEM nazionale, che sottolinea come il fenomeno si stia allargando in maniera preoccupante. Ad unirsi a questo grido è l’UNCEM Campania, insieme al suo presidente Vincenzo Luciano.

Sono sempre più frequenti i casi di cinghiali che giungono anche nei centri urbani, causando danni alle colture ma anche potenziali rischi come incidenti stradali, come pure è capitato spesso nel territorio salernitano. Per l’Unione degli enti montani “l’abbandono di porzioni importanti di territorio rurale e montano da parte dell’uomo, nonché l’aumento del bosco, lasciano ampi spazi all’aumento di selvatici”. Infine l’Uncem sottolinea la necessità che “le buone pratiche di abbattimento selettivo e il contenimento faunistico attualmente in corso devono oggetto di standardizzazione e di direttive specifiche nazionali”.

“Chiediamo alla conferenza Stato-Regioni – si legge in una nota – di adottare queste direttive per i parchi regionali e per le aree non protette al fine di far fronte all’emergenza su tutto il territorio nazionale. Ridurre il numero di ungulati è urgente e non più rinviabile”.

 

Lascia un Commento