Confiscati beni per oltre 1 milione di euro ad un noto commerciante di Pontecagnano

Beni mobili ed immobili, per un valore complessivo di oltre 1 milione e 200mila euro sono stati confiscati oggi a Pontecagnano ad un commerciante di 81 anni, titolare di una nota attività nel centro della città. L’uomo, negli anni ’90, è stato condannato per reati associativi in quanto ritenuto affiliato al clan camorristico “PECORARO – RENNA”, ed alla propria famiglia.

Il provvedimento di confisca, eseguito dai carabinieri della Compagnia di Battipaglia, è stato emesso dal Collegio per le misure di prevenzione della Corte d’Appello di Salerno su richiesta del magistrato Antonio Centore, della locale Procura.

Dagli accertamenti patrimoniali a carico del commerciante è emersa la sproporzione fra i redditi dichiarati ed il patrimonio posseduto.

I beni, provento di illecite attività, confiscati oggi sono:tre appartamenti, sei negozi e nove box auto seminterrati, con sovrastante piazzale di circa 250mq adibito a parcheggio, tutti situati al centro di Pontecagnano. Il provvedimento ha riguardato anche una potente auto BMW e una moto Honda 600 del figlio.

I beni sono stati affidati all’Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati di Napoli. 

Lascia un Commento