Condannato a nove anni per abusi sessuali ex allenatore di calcio

Nove anni di reclusione. E’ la condanna in primo grado per abusi sessuali inflitta a Gennaro Russo, 57enne originario di Napol, residente ad Agropoli, ex allenatore della Salernitana Magna Graecia, formazione di Calcio a 5 Femminile di Eboli. La sua condanna è giunta nell’ambito del processo scaturito dall’inchiesta su abusi sessuali nei confronti di tre calciatrici, all’epoca dei fatti minorenni. Tutto partì tra il 2012 e il 2013, dai racconti e le denunce delle vittime che parlarono di baci, palpeggiamenti e, in un caso, anche di un rapporto sessuale completo, consumato di ritorno da una trasferta della squadra.

La terza sezione penale del Tribunale di Salerno ha accolto in pieno la tesi del pm Giovanni Paternoster.

Per Russo anche la condanna all’interdizione dai pubblici uffici e il divieto di frequentare luoghi dove vi sono minorenni. A suo carico dichiarata anche la decadenza della potestà genitoriale. 

Lascia un Commento