Condannato a 5 anni di reclusione il “pistolero” di Nocera Inferiore

Dovrà scontare 5 anni di reclusione Luca Criscuolo, il giovane 27enne di Nocera Inferiore, soprannominato il pistolero, per aver sparato colpi di pistola in strada per tre giorni di fila ferendo delle persone e danneggiando cose fra Cava de’ Tirreni e l’Agro nocerino, lo scorso mese di maggio.

Ha ammesso le proprie responsabilità patteggiando la pena a 5 anni per il reato di tentato duplice omicidio, danneggiamento e lesioni. In tre giorni, sparò almeno undici volte, in quattro comuni differenti ferendo gravemente una ragazza di 21 anni a Cava de’ Tirreni ed un uomo di 66 anni a Nocera Inferiore.

Il 27enne, che all’epoca era incensurato, ha problemi psichici e comportamentali. Carabinieri e polizia riuscirono a bloccarlo dopo che il giovane nocerino si era recato a Sarno e a Pagani, per poi fare ritorno a Nocera, sparando contro oggetti e persone. Fu rintracciato a casa. La pistola utilizzata per i raid l’aveva sottratta dalla cassaforte di casa. Era  di proprietà del fratello.

Lascia un Commento