Conca de Marini, sbancamento illecito della roccia. 19 indagati

Avevano effettuato lavori senza alcuna autorizzazione addirittura anche realizzando pericolosi e illegali sbancamenti della parete rocciosa. 

Lavori probabimente propedeutici poi a realizzare parcheggi o garage, strade di accesso per giungere ad abitazioni del posto. Lo hanno scoperto i Carabinieri di Amalfi a Conca dei Marini. L’indagine è partita all’inizio dell’anno quando nel corso di un sopralluogo in un cantiere pubblico per la realizzazione di una strada carrabile, nella zona di Ciglio Grado, i militari hanno notato la presenza di imponenti sbancamenti della roccia. 

Ricostruendo l’accaduto, i Carabinieri hanno individuato la ditta edile impegnata nello sbancamento, identificando perfino l’autore materiale dello scavo e i proprietari de terreni interessati.  Ingente il danno ambientale. Lo scavo aveva già interessato 1900 metri cubi di roccia. 

Sono 19 le persone coinvolte.

Lascia un Commento