Compostaggio a Battipaglia, la sindaca Francese ascoltata dalla Commissione regionale

La sindaca di Battipaglia Cecilia Francese e il suo assessore all’Ambiente Stefania Vecchio ieri pomeriggio a Napoli sono state ascoltate dalla Terza Commissione Regionale Speciale (Terra dei Fuochi), presieduta da Gianpiero Zinzi. Presente anche il consigliere regionale Michele Cammarano.

Il sindaco di Battipaglia ha esposto le ragioni del No alla trasformazione dello Stir in impianto di compostaggio. La sindaca ha evidenziato come nell’area insistono eccellenze agricole come la quarta gamma, la produzione casearia della mozzarella di bufala campana, la presenza di discariche mai bonificate. Tutti elementi contrastanti con gli stessi paletti posti proprio dalla Regione Campania per la scelta dei siti.

Il presidente della Commissione ha assicurato che porrà la questione della delocalizzazione dell’impianto di compostaggio dei rifiuti direttamente all’attenzione della Giunta Regionale campana.

Per la sindaca Francese, l’incontro è stato positivo perché sono state spiegate le ragioni della città di Battipaglia e il presidente della Commissione ha preso un impegno concreto nel chiedere una revisione dell’indicazione di Battipaglia quale sede dell’impianto di compostaggio.

Lascia un Commento