Comizio di Matteo Renzi in una Basilica a Paestum. E’ polemica

Il treno di Matteo Renzi fermatosi a Capaccio-Paestum ha lasciato una scia di polemiche dopo il comizio elettorale che mercoledì il segretario del Pd Matteo Renzi, ha tenuto nella basilica della Santissima Annunziata.

Un incontro di carattere elettorale svolto in un luogo di culto che ha suscitato vari malumori. A concedere il nullaosta sarebbe stato il vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, Ciro Miniero, difeso, però, dal parroco della Chiesa, don Johnny Kaitharath, il quale ha spiegato di non essere stato avvertito dell’incontro con Renzi, come anche lo stesso vescovo.

A puntare il dito contro quella che sembra essere una gaffe, è anche un parlamentare di Fratelli d’Italia, Edmondo Cirielli.

La chiesa, secondo quanto si è appreso, era stata messa a disposizione della Borsa Mediterranea per il turismo Archeologico, che ha preso il via proprio ieri a Paestum.

Non buttiamo la croce addosso al direttore della Borsa – commenta il sindaco di Capaccio-Paestum, Palumbo – perché non siamo abituati a scaricare le colpe sugli altri”.

Lascia un Commento