Coffee Break, operazione antidroga tra Piana del Sele e Vallo di Diano. Tutti i dettagli

Sgominata all’alba di oggi un’organizzazione attiva nell’approvvigionamento e smercio di droga fra la Piana del Sele e il Vallo di Diano.

8 persone sono finite nei guai, sequestrato circa 1,5 kg di droga, documentati 250 episodi di spaccio più diverse segnalazioni alla Prefettura di Salerno di persone tra i 20 e i 40 anni individuate come consumatrici abituali di droga.

Sono i numeri dell’operazione “Coffee break” messa in atto dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina con il supporto del Nucleo Cinofili di Sarno e il 7° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano e coordinata dalla Procura della Repubblica di Lagonegro che ha ricostruito gli assetti organizzativi, i vari ruoli tenuti dai singoli indagati, i depositi e i canali di smercio al dettaglio della droga.

In manette un cittadino tunisino residente a Teggiano che si trovava già nel carcere di Potenza, ai domiciliari tre tunisini residenti ad Eboli, quattro obblighi di dimora con permanenza in casa nelle ore serali per un uomo di Teggiano, un uomo di Atena Lucana, una donna rumena e un cittadino tunisino residenti a Teggiano .

I dettagli dell’operazione dalle voci del procuratore Francesco Greco, del comandante della Compagnia dei Carabinieri di Sala Consilina Davide Acquaviva, del colonnello Antonino Neosi, comandante dei carabinieri
Greco

Acquaviva

Neosi

Lascia un Commento