CLAPS – Sulle accuse a Genovese intervengono i figli del pm

"Io, Camillo e Caterina siamo fieri di guardarci negli occhi, come abbiamo sempre fatto, con nostra madre": si conclude così una lettera scritta al "Quotidiano della Basilicata" da Francesco Cannizzaro, 30 anni, figlio maggiore di Felicia Genovese, l’ex pm di Potenza che nel 1993 coordinò le prime indagini sulla scomparsa di Elisa Claps. Mercoledì scorso, in un’assemblea promossa dall’associazione "Libera", a Potenza, la madre di Elisa Claps, Filomena Iemma, aveva detto che "non potrà mai perdonare quel pm. Non so – aveva aggiunto – come faccia a guardare i suoi figli negli occhi". Rivolgendosi alla "signora Filomena", la mamma di Elisa, Francesco Cannizzaro dice che "anche noi ogni giorno non facciamo che chiedere a Dio prima che agli uomini Verità e Giustizia per Elisa".

Lascia un Commento