CLAPS – Per Pascali i kit dei Ris sono attendibili nel 25% dei casi

"I kit utilizzati dai Ris per rilevare la presenza di Dna di Danilo Restivo sul corpo di Elisa Claps sono attendibili nel 25% dei casi”. Ad affermarlo, oggi al Tribunale di Salerno, è stato il professor Vincenzo Pascali, il perito bocciato dalla Procura di Salerno che non aveva trovato tracce di Dna sul corpo di Elisa Claps. Alla terza udienza a porte chiuse dell’incidente probatorio, Pascali a sostengo delle sue affermazioni ha portato in aula una copia di una rivista americana che fa riferimento ad una serie di ricerche internazionali, anche danesi, condotte sui kit utilizzati dal Reparto investigazioni scientifiche dei Carabinieri.

Pascali si difende e lo fa attaccando i metodi utilizzati dai Ris secondo i quali invece è certa la presenza del Dna di Restivo sul corpo di Elisa.

Lascia un Commento