Cisal ai neoparlamentari salernitani: “Non abbandonino i lavoratori delle Fonderie Pisano”

Sulla vicenda delle Fonderie Pisano, interviene nuovamente la Cisal, rivolgendo un appello ai parlamentari salernitani affinché non abbandonino i lavoratori. Il segretario Luigi Vicinanza, invita i nuovi eletti al Parlamento a presentare subito un’interrogazione parlamentare bipartisan sulla delocalizzazione dello stabilimento.

Un provvedimento urgente, ora più che mai, alla luce della decisione della proprietà di avviare le procedure di licenziamento collettivo dei lavoratori, a causa delle difficoltà che l’azienda sta incontrando nel difficile iter per la delocalizzazione.

“A ormai una settimana dal voto – scrive Vicinanza in una nota – ho sentito tante dichiarazioni da parte degli eletti, ma nessuna riguardava il dramma che stanno vivendo le famiglie della maestranze delle Fonderie Pisano”. “Ecco perché vorrei che alle belle parole possano seguire i fatti”, conclude.

Lascia un Commento