Cinque indagati per la morte del piccolo Alessandro al Ruggi di Salerno

Sono 5 le persone indagate per la morte del 13enne di Pellezzano, Alessandro Farina, residente nella frazione di Capriglia, deceduto mercoledì scorso per arresto cardiaco dopo essere stato ricoverato una seconda volta al Ruggi di Salerno nel pomeriggio di Natale.

I genitori del ragazzino hanno sporto denuncia per verificare se ci sono eventuali responsabilità del personale medico che aveva esaminato il ragazzo in un primo ricovero ospedaliero, sempre al “Ruggi”, il giorno 23 dicembre, e poi una seconda volta dal 25 al 27 dicembre, quando è avvenuto il decesso. Ai sanitari indagati è stata inviata un’informazione di garanzia.

Le indagini sono coordinate dal pm Claudia D’Alitto che ha disposto l’autopsia affidando l’incarico al medico legale Marianna Longo.  Parallelamente all’inchiesta della magistratura è al lavoro anche una commissione interna al Ruggi, presieduta dal Direttore Medico di Presidio.

Angelo Gerbasio, che dovrà acquisire ogni elemento utile a tutela della famiglia di Alessandro, dell’operato dei medici e, soprattutto – è scritto in una nota della direzione aziendale- della verità dei fatti

Lascia un Commento