CILENTO – Mare tropicalizzato, un batterio causa lo spiaggiamento dei delfini

E’ stato il batterio dell’escherichia coli, a causare lo spiaggiamento e la morte dei delfini trovati sulle coste cilentane. Si tratta di un organismo che, attraverso le feci degli animali, può trasferirsi all’uomo ed essere dannoso per la salute. Lo sostiene l’istituto zooprofilattico di Portici che ha effettuato delle analisi sui mammiferi. Per Antonio Limone, commissario straordinario dell’Istituto è ora di correre ai ripari e di predisporsi per la prevenzione attraverso un osservatorio sul Mediterraneo che verifichi lo stato delle acque e del pescato. Il processo di tropicalizzazione cui è sottoposto il mare, secondo Limone, può avere risvolti dannosi per la salute della sua fauna e, quindi, anche per l’uomo. Sul fronte monitoraggio, l’Istituto di Portici effettua già analisi, insieme ad altri istituti come l’Università Federico II e la stazione zoologica Anton Dohrn.

Lascia un Commento