Cilento, individuate due donne autrici di numerosi furti.

Sarebbero le autrici di numerosi furti ai danni di anziani anche nel Cilento e a Salerno, le due donne di origini rumene riconosciute e bloccate nel brindisino.

Il modus operandi uguale in tutti gli episodi denunciati. Entravano in casa di anziani presentandosi come venditrici ambulanti e poi circuivano i proprietari. In alcuni casi, mentre una si denudava distraendo la vittima, la complice ne approfittava per svaligiare la casa.

I carabinieri sono risaliti all’identità delle donne straniere scoprendo che la più grande, una 35enne, era già stata arrestata per furti commessi fra Benevento e Salerno.

In realtà però le due donne avrebbero commesso altri furti anche in varie zone d’Italia ed anche nel Cilento.

In particolare la 35enne era destinataria di due ordini di carcerazione, rispettivamente per furti commessi ad Airola (Benevento) e a Castellabate. Dall’esame delle impronte digitali, però, è emerso che la donna nel corso di controlli precedenti aveva riferito un altro nome e quindi sono addebitati a lei anche altri furti, commessi anche ad Agropoli 

La 35enne è stata arrestata, mentre la 32enne denunciata.

Lascia un Commento