Cilento: Abusivismo edilizio, 19 indagati

Diciannove persone sono indagate per abusivismo edilizio nel territorio del Cilento per una vicenda legata alla scoperta da parte del Corpo Forestale di tre cantieri edili per la realizzazione di due strutture ricettive e di una struttura destinata ad uso privato, per un valore commerciale di svariati milioni di euro, nel territorio di Pollica. I cantieri sorgevano in località "Porto del Fico", a poche centinaia di metri dal mare. Le indagini della Forestale, coordinate dalla Procura di Vallo della Lucania, avrebbero permesso di appurare che i permessi a costruire rilasciati dal Comune di Pollica e dallo Sportello Unico per le Attività Produttive di Vallo della Lucania sarebbero illegittimi. Sono così scattate le denunce per i 19 indagati, tra proprietari degli immobili, progettisti, tecnici comunali e dipendenti dello Sportello Unico vallese e della Soprintendenza per i beni Ambientali e Paesaggistici di Salerno. Gli indagati sono accusati a vario titolo di abuso d'ufficio, falsità ideologica e violazione in materia urbanistico-edilizia.

Lascia un Commento