Chiusura punti nascita a Polla e a Sapri. il governatore De Luca “troppa ammuina”

Sui punti nascita di Polla, Sapri e Piedimonte Matese “è opportuno dare ulteriori delucidazioni perché è stata fatta ammuina di troppo”.

Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, intervenendo a Lira Tv sulla questione di grande attualità che sta sollevando cittadini e amministrazioni della parte più a sud della provincia di Salerno. De Luca ha spiegato che il 21 maggio scorso, la Regione ha inviato al Governo la sua programmazione nell’ambito del piano ospedaliero e la risposta del Governo è arrivata l’8 agosto. Da Roma è stato espresso parere favorevole alla deroga per Ariano Irpino, per un anno a Vallo della Lucania e Ischia, su Sessa Aurunca sono state chieste ulteriori delucidazioni, mentre nel caso di Piedimonte, Polla e Sapri, è stato espresso parere negativo alla deroga.

“Noi – ha aggiunto De Luca – abbiamo avanzato la richiesta della deroga e ad agosto queste sono state le risposte del Ministero diretto da Grillo”. Il governatore campano ha poi annunciato di aver già richiesto una nuova deroga.

Lascia un Commento