Chiudono i punti nascite degli ospedali di Polla e Sapri, il parere del medico e sindacalista Albano. Ascolta

I numeri condannano alla chiusura i punti nascita degli ospedali di Polla e Sapri perchè non raggiungono quota 500 nascite all’anno. Applicando la legge dovranno chiudere a partire dal primo gennaio 2019. Per il punto nascite di Vallo della Lucania invece c’è una proroga di un anno.

Il parere sulla chiusura, recepito dalla Regione Campania, è del Comitato Percorso Nascita nazionale che si è pronunciato sulle diverse richieste di deroga per i centri con meno di 500 parti all’anno. Le comunicazioni sono riportate sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.

Già nel marzo del 2015 la Uil aveva lanciato un grido d’allarme circa il rischio chiusura del reparto nell’ospedale pollese. A Radio Alfa questa mattina ne abbiamo parlato con il medico Lello Albano, segretario provinciale della Uil-Sanità.

Ascolta l’intervista
Lello Albano su chiusura punti nascite

Lascia un Commento