Cestini della discordia a Pagani. Campagna di protesta su FB

I cestini della discordia. Non piacciono i contenitori di plastica fissati ai pali della pubblica illuminazione installati nei giorni scorsi nel centro cittadino di Pagani. Sui social network, in molti hanno criticato i cestini comparsi in occasione della “Notte Bianca”, ritenuti poco consoni al centro della città.
Scende in campo anche Progetto Comune che ha chiesto all’amministrazione, guidata da Salvatore Bottone, di rimuovere i cestini e di sostituirli con contenitori che meglio si addicano alle strade principali della città.

“Pur comprendendo l’urgenza di avere strade pulite durante la “Notte Bianca”, si legge nella nota dell’associazione, non si capisce realmente come i cestini posizionati lungo le arterie del centro possano essere utilizzati per evitare di gettare carte a terra se non si possono neanche svuotare, visto che sono legati al palo con delle fascette e sono prive di buste. Speriamo che questa solita situazione tampone, che mortifica e degrada un’intera collettività venga risolta immediatamente. Invitiamo, pertanto, questa amministrazione a rimuovere subito questi cestini che abbruttiscono l’immagine della nostra città e, allo stesso tempo, chiediamo che vengano installati idonei contenitori”.

Secca la replica dell'assessore all'ambiente, Alfonso Marrazzo. "Quei cestini -ha dichiarato- ci sono stati gentilmente offerti , ma tra sabato e lunedì verranno rimossi e sostituiti".

Lascia un Commento