Centola – Incidente su Cilentana, in stato di ebbrezza il conducente dell’Audi

C’è un retroscena inquietante dietro l’incidente stradale che l’altro ieri sera sulla superstrada Cilentana, all’altezza di Centola, è costato la vita a due persone.
Il Mattino di Salerno racconta che il responsabile dell’impatto mortale, Giuseppe Montano Esposito, 50enne, di Montano Antilia, guidava sotto l’effetto dell’alcol la sua potente Audi che si è scontrata frontalmente con una Mercedes su cui viaggiavano due fratelli di Camerota, uno dei quali, Antonio Bellucci di 41 anni, è morto sul colpo, mentre l’altro Raffaele è rimasto gravemente ferito.
Sul colpo è morto anche il conducente dell’Audi, che stando a quanto riporta oggi il Mattino, prima di mettersi in viaggio sulla Cilentana mercoledì sera era stato visto in un bar di Palinuro, dove sembra che era già in stato di ebbrezza, tanto da aver avuto una discussione don il gestore del bar che non gli voleva dare più da bere. Poi si era messo in viaggio per raggiungere Montano Antilia, provocando la tragedia.
Sul corpo di Esposito è stata disposta l’autopsia proprio per avere chiaro lo stato in cui si trovava l’uomo al momento dell’impatto. Sulla dinamica dell'incidente indagano i carabinieri della Compagnia di Sapri.

Lascia un Commento