Cenone di San Silvestro, i consigli dalla Coldiretti Salerno

8 italiani su 10, consumeranno nelle case il cenone di San Silvestro mentre tra chi ha scelto di mangiare fuori, il 15% lo fa al ristorante, il 3% ha preferito l'agriturismo ed il restante fa scelte diverse. E' quanto emerge da una indagine della Coldiretti in vista del capodanno per il quale si prevede che saranno destinati alla tavola in media 80 euro a famiglia. 

In attesa del cenone di San Silvestro arrivano i consigli della Coldiretti Salerno contro gli inganni a tavola.

Il pesce resta sempre il piatto preferito dai salernitani ma attenzione a prezzi e qualità dei prodotti: “Il consiglio per chi non ha ancora effettuato acquisti – spiega il presidente di Coldiretti Vittorio Sangiorgio – è di scegliere prodotti in base alla stagione, evitando mode esterofile, costose e di dubbia qualità. Le produzioni locali – avverte Sangiorgio –  vanno sempre preferite per freschezza, sicurezza e sapore”.

Per un menù non costoso si può scegliere di acquistare il pesce azzurro, che rispetto a specie più “nobili” ha un prezzo decisamente inferiore con una resa finale elevata.

Coldiretti avverte anche sulle altre truffe in tavola: "Finto olio extravergine di oliva, pomodoro san Marzano tarocco, funghi cinesi, olive greche, pomodori secchi tunisini, cagliate surgelate vendute per latticini fatti con 'latte fresco' e spacciati per 'made in Italy', sono solo alcuni dei prodotti che spesso i consumatori rischiano di acquistare senza sapere la vera origine.

L’invito che arriva in questo caso dal direttore della Coldiretti Salerno, Enzo Tropiano, “è di tenere d'occhio le etichette, soprattutto in vista del cenone di Capodanno quando si moltiplicano le insidie ai danni dei consumatori”. Ogni famiglia spenderà in media circa 100 euro ma per risparmiare e portare in tavola un menù made in Salerno, la Coldiretti propone un cenone a base di pesce povero con cicale, seppie, polipi, alici e verdure esclusivamente locali e di stagione.

Riascolta l'intervista ad Enzo Tropiano, direttore Coldiretti Salerno, al microfono di Pino D'Elia

Intervista Tropiano Coldiretti cenone San Silvestro

Lascia un Commento