Cementificazione selvaggia, cosa è cambiato dal 1998? Una riflessione con Legambiente

Diciotto anni fa, il 5 maggio del 1998, la tragedia di Sarno, Siano, Quindici e Bracigliano in cui persero la vita 160 persone. La più colpita dall’alluvione e delle conseguenti frane fu la città di Sarno con 137 morti.

In 72 ore caddero oltre 140 millimetri di pioggia e circa 2 milioni di metri cubi di fango si staccarono dalle pendici del monte Pizzo d’Alvano investendo i centri abitati circostanti.

Ma cosa è cambiato in questi 18 anni e soprattutto come si combatte la cementificazione selvaggia, uno dei fattori alla base del dissesto idrogeologico? 

Ne abbiamo parlato con il presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo

Riascoltalo QUI

Michele Buonomo dissesto in Campania

Lascia un Commento