Cava dei Tirreni (SA) – Rissa in campo al termine di Cavese-Sorrento

E’ finita con una rissa in campo la partita Cavese – Sorrento, conclusasi con una rete a zero a favore del Sorrento: a farne le spese tre giocatori e un dirigente della squadra ospite. Al fischio dell’arbitro, con le due squadre che stavano rientrando negli spogliatoi, c’é stato un battibecco tra i giocatori delle due formazioni, protagonisti per il Sorrento i calciatori Myrtaj, Minadeo e Nicodemo. Myrtaj, autore del gol partita, mentre stava discutendo con un giocatore della Cavese, sarebbe stato accerchiato da altri calciatori cavesi e raggiunto da un pugno in pieno volto. Nel parapiglia anche il difensore Minadeo ha rimediato qualche colpo proibito, ma è il centrocampista del Sorrento, Nicodemo, ad avere la peggio per aver accusato due pugni al volto. Ha riportato un trauma contusivo ad entrambi gli occhi. Il Sorrento annuncia di volersi tutelare in tutte le sedi competenti per l’assurda violenza scatenatasi allo stadio ‘Simonetta Lamberti’ di Cava dei Tirreni.

Lascia un Commento