Cava de Tirreni, tifosi del Catanzaro pronunciano insulti razzisti all’indirizzo dell’attaccante della Cavese Goh

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

“Sono nero e sono fiero. Come sono italiano e sono fiero”. Termina così il lungo sfogo che l’attaccante della Cavese, Massimo Goh ha affidato a una Instagram Stories per denunciare un presunto episodio di razzismo avvenuto al termine di Cavese-Catanzaro, sfida del girone C del campionato di serie C disputata ieri pomeriggio allo stadio ‘Romeo Menti’ di Castellammare di Stabia  e terminata sul 2-2.

Il 20enne, rimasto in panchina per l’intera durata dell’incontro, mentre rientrava negli spogliatoi, sarebbe stato offeso da uno sparuto gruppetto dei circa 100 sostenitori calabresi arrivati in Campania. Questa è la seconda volta che il giovane calciatore nato a Torino ma di origine Ivoriana, che subisce insulti razzisti. Il giovane ha confessato che nella prima occasione aveva preferito tacere, ma ora, come ha detto su Instagram “ne ho abbastanza di ‘sto schifo… Ma ci rendiamo conto?”. La denuncia di Goh arriva a sette giorni di distanza dall’episodio che ha visto coinvolto Mario Balotelli nel corso di Verona-Brescia. “Queste persone – conclude Goh – non devono entrare negli stadi, queste persone qua si devono squalificare per un po’ di anni. Il razzismo va oltre il calcio, è un tasto che non si deve toccare”.

 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp