Cava de’ Tirreni (SA) – Il Banco Alimentare ha aiutato 350 famiglie

Sono 350 le famiglie assistite ogni anno dal Banco Alimentare di Cava de’ Tirreni che ha provveduto a distribuire 42 tonnellate di pasta, 900 kg di farina, 800 litri di Olio d’oliva, 8.400 litri di latte, 8 tonnellate di formaggio, 16 tonnellate di biscotti, e molti altri prodotti alimentari.
I dati sono stati forniti ieri nella conferenza stampa tenutasi al Comune per tracciare il bilancio di un anno di Banco Alimentare a Cava de’ Tirreni, ma anche per indicare le prospettive. L’incontro è stato organizzato dall’Associazione socio-culturale Agorà in collaborazione con il Comune e ha visto la partecipazione anche del sindaco Marco Galdi e molti esponenti del terzo settore e del mondo associativo.
L’iniziativa è nata all’inizio del 2009 ed è stata sempre sostenuta dal comune, che ha firmato dall’ottobre 2010 un protocollo d’intesa con il banco alimentare di Fisciano. Antonio Ventre ringraziando tutti i partecipanti alla ha auspicato un forte impegno da parte dei volontari e di tutta la cittadinaza a favore della Colletta Alimentare 2012” in programma presso molti supermercati e centri commerciali della città di Cava per tutta la giornata di sabato 24 novembre.

Lascia un Commento