Cava de Tirreni, riprendono le procedure per la riqualificazione di Sant’Adiutore

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Dopo lo stop forzato per l’emergenza sanitaria da covid19, la procedura per i lavori di riqualificazione del Castello di Sant’Adiutore a Cava de Tirreni è ripresa con la nomina della commissione giudicatrice.

I lavori, con il bando partito lo scorso 11 febbraio, per un finanziamento regionale di 2 milioni e 186 mila euro sono ritenuti improrogabile e necessari viste le condizioni in cui versa la rocca.

 

Il bastione è da anni lasciato nell’incuria, vittima di intemperie, cedimenti e atti vandalici che hanno peggiorato la situazione intorno a uno dei simboli della città metelliana.

La situazione in cui versa il castello è sempre più critica. Per far fronte agli atti vandalici o evitare che qualcuno possa avvicinarsi troppo e farsi male è stato installato un cancello, all’imbocco del sentiero che conduce in cima al monte, per interdire l’accesso alle automobili.

Negli ultimi anni si sono verificati anche episodi di vandalismo e saccheggio come il furto della storica campana o il danneggiamento di quel che resta della cinta muraria. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp