Cava de’ Tirreni, questione rifiuti. Affidamento temporaneo ad altro stabilimento

Il Comune di Cava de’ Tirreni corre ai ripari per rimediare al blocco del conferimento dei rifiuti ricorrendo ad un affidamento straordinario a un impianto di smaltimento terzo.

Il provvedimento si è reso necessario a causa della chiusura degli stabilimenti della società Ambiente Spa di San Vitaliano a Napoli danneggiati da un incendio.

Per tamponare quindi il Comune ha sottoscritto due accordi temporanei con una ditta di Pagani per lo smaltimento dei rifiuti in legno e degli ingombranti in attesa che riprendano le attività presso gli stabilimenti partenopei.

In questo modo, quindi, potrebbe essere ritirato in tempi brevi il divieto di conferimento che riguardava le utenze domestiche e non domestiche, il conferimento di rifiuti multimateriale, imballaggi in plastica e metallo, della frazione merceologica biodegradabile e lumini, provenienti dal cimitero.

Lascia un Commento