Cava de’ Tirreni, metteva a segno rapine per acquistare le droga. Arrestato 23enne

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Un 23enne di Cava de Tirreni è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Salerno Principale. Le indagini sono partite da due gravi episodi.

 

Il primo avvenuto a Salerno il 22 agosto in via Nizza, quando il 23enne minacció un uomo che aveva appena prelevato 250 euro al bancomat puntandogli un oggetto alla schiena, per farsi dare i soldi. Il secondo avvenuto a Cava dei Tirreni, l’8 settembre, in cui minacció con un coltello artigianale il nonno 82enne, per impossessarsi di 170 euro e ferendo l’anziano nel corso di una colluttazione.

I carabinieri hanno minuziosamente visionato le immagini di videosorveglianza analizzando i possibili autori degli episodi e giungendo infine a dimostrare la colpevolezza del giovane.

La misura è stata eseguita in Apricena (FG), all’interno di una comunità dove il 23enne si trova già ristretto per precedenti analoghi episodi e per gli accertati problemi di tossicodipendenza: il denaro ottenuto dalle sue azioni criminali era difatti devoluto all’acquisto di stupefacenti.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento