Cava de’ Tirreni, maxi sequestro di dispositivi sanitari in vitro

Maxi sequestro di dispositivi sanitari in un’azienda di produzione situata a Cava de Tirreni.

Ad operare i Carabinieri del NAS di Salerno che al termine di una verifica igienico sanitaria presso lo stabilimento di Cava de Tirreni, hanno scoperto dispositivi medico diagnostici in vitro e acqua bi distillata non registrati nel repertorio del ministero della Salute, come invece espressamente richiesto da legge.

All’esito della ispezione, durata molte ore, sono stati sequestrati ben 15.000 dispositivi medici-diagnostici in vitro, per vari usi, e diverse attrezzature per la produzione degli stessi per un valore complessivo di circa 750mila euro

Lascia un Commento