Cava de’ Tirreni: Lacrimazione bambinello, fra’ Gigino davanti al giudice

Avrebbe abusato della credulità popolare frà Gigino Petrone, rettore del Santuario di Sant’Antonio e San Francesco di Cava de’ Tirreni. Per questa ipotesi di reato, in relazione alle presunte lacrime di sangue del Bambinello, il frate dovrà comparire davanti al giudice monocratico il prossimo 3 marzo.

Secondo la ricostruzione del sostituto procuratore del Tribunale di Salerno, Roberto Penna, le lacrime del Bambinello non sarebbero uscite dagli occhi scorrendo verso le guance, ma stando alla perizia affidata al docente cattolico di Fisica, avrebbero fatto strani percorsi.

La lacrimazione avvenne fra il 2010 e il 2012 e portò tantissimi fedeli a visitare il Santuario metelliano. 

Lascia un Commento