Cava de Tirreni, la ragazza vittima del folle pistolero potrebbe non essere operabile

I medici stanno ancora valutando le condizioni sanitarie della 20enne raggiunta dal colpo sparato da Luca Criscuolo, il folle pistolero che dieci giorni fa ha seminato il panico nell’agro nocerino e a Cava de Tirreni.

La ragazza al momento non è stato ancora sottoposta all’intervento chirurgico necessario per estrarre il proiettile che si è conficcato nel basso ventre. 

La 20enne era nei pressi di un bar a Cava de Tirreni con il fidanzato quando è stata colpita all’ addome dal proiettile vagante che si è fermato all’altezza dell’anca lesionandola. L’intervento chirurgico che potrebbe essere realizzato da un’equipe esperta del Ruggi, dovrebbe portare non solo ad estrarre il proiettile ma soprattutto a ricostruire completamente l’anca, operazione estremamente delicata.

Non si esclude che la ragazza possa restare per tutta la vita con il proiettile conficcato.

Lascia un Commento