Cava de’ Tirreni, la preoccupazione e la riflessione del sindaco Servalli dopo i due episodi di cronaca cittadini

Preoccupazione per la sicurezza urbana a Cava de’ Tirreni per due episodi di cronaca a distanza ravvicinata l’uno dall’altro. L’ultimo nella notte davanti ad una nota discoteca. Erano passate le 2:30 quando un giovane 18enne, con la sua auto ha investito deliberatamente alcuni ragazzi che stavano uscendo dal locale con i quali aveva avuto in precedenza una animata discussione. Sarebbero rimaste ferite 8 persone.

Il giovane di Nocera Inferiore ha poi urtato delle auto in sosta e ha terminato la corsa contro un lampione. I ragazzi feriti sono stati condotti agli ospedali di Cava de’ Tirreni, Salerno e di Nocera Inferiore. L’investitore è stato fermato e arrestato dai poliziotti del Commissariato cavese.

Fermati anche due ragazzini di 11 anni che con un’altra decina di coetanei nella serata di Halloween a Cava de’ Tirreni hanno preso d’assalto l’autobus della linea 65. Hanno lanciato di tutto compreso pietre che hanno infranto i finestrini del mezzo e ferito due passeggeri.

I giovanissimi vandali dovranno rispondere di lesioni, danneggiamento ed interruzione di pubblico servizio. Con loro anche le rispettive famiglie.

Su questi due gravi episodi abbiamo fatto una riflessione questa mattina a Radio Alfa con il sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli.

Ascolta l’intervista

Vincenzo Servalli su sicurezza a Cava

Lascia un Commento