Cava de’ Tirreni, inaugurazione della Sala della Pergamena Bianca. Le interviste

La Pergamena Bianca, simbolo della storia e del folklore di Cava de’ Tirreni, da questa sera trova degna collocazione in mostra presso il Complesso Monumentale San Giovanni.

Emozionato il Presidente dell’ATSC, Associazione Trombonieri Sbandieratori e Cavalieri, Sabatino Bisogno, che ha tagliato il nastro della Sala della Pergamena Bianca insieme al primo cittadino, Vincenzo Servalli.

Una data non casuale il 4 settembre, che celebra quel 4 settembre del 1460 data in cui Re Ferrante I donò al Sindaco Onofrio Scannapieco una pergamena in bianco come riconoscimento di fedeltà del popolo cavese che subì l’assedio e il saccheggio ma non si piegò mai agli Angioini che, con l’appoggio dei Baroni e delle altre città, sfidarono il Re, ma furono battuti. Ai nostri microfoni il sindaco di Cava lancia anche la proposta di istituire una legge nazionale per finanziare il movimento folkloristico. Ascoltiamo Servalli poi una breve battuta del Presidente dell’ATSC, Associazione Trombonieri Sbandieratori e Cavalieri, Sabatino Bisogno.

Ascolta le interviste

Sala della Pergamena a Cava

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento