Cava de’ Tirreni, immobile confiscato ad un pregiudicato vicino al clan “Bisogno”

Parte del patrimonio illecitamente accumulato da un pregiudicato affiliato al clan camorristico “Bisogno” è stata sottoposta a confisca dalla Sezione Operativa della Dia di Salerno, che ha eseguito una misura emessa dal Tribunale di Salerno.

L’uomo, già condannato per varie estorsioni nei confronti di imprenditori dell’agro cavese, è in carcere dal 2009. Il provvedimento di confisca, che ha riguardato un appartamento di Cava de’ Tirreni con terreno e relative pertinenze appartenenti al pregiudicato del valore di circa 300mila euro, è il risultato dell’analisi di varie vicende processuali e di articolate indagini, che hanno fatto emergere la pericolosità dell’uomo, appartenente al clan camorristico e vicino anche ad alcuni pregiudicati della zona.  

Lascia un Commento