Cava de’ Tirreni, il sindaco Servalli interviene sulla paventata chiusura della Rianimazione

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Interviene il sindaco Vincenzo Servalli sulla paventata chiusura dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Santa Maria Incoronata dell’Olmo di Cava de’ Tirreni.

Secondo il primo cittadino metelliano, la sola ipotesi di chiusura, avanzata da qualche dirigente dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno, da cui l’ospedale cavese dipende, è totalmente inaccettabile. “Non risponde a logiche di razionalità, buon senso e tutela della salute dei cittadini”, dichiara il sindaco Servalli facendo riferimento anche alla progressiva crescita in atto del numero di contagi da Covid 19 nella nostra regione che preoccupa tutti noi e necessita dell’adozione di scelte responsabili.

 

“Nessuno deve sottrarsi dal fare la propria parte e anche noi la faremo e sono certo – aggiunge il sindaco Servalli – che il direttore generale del Ruggi, Vincenzo D’Amato saprà operare le scelte giuste”.

Servalli si appella anche al Presidente della Regione De Luca affinché si valutino l’adozione di misure efficaci ma che non comportino lo svuotamento delle strutture già esistenti.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp