Cava de’ Tirreni, assegnati 42 orti sociali

A Cava de’ Tirreni sono stati assegnati, questa mattina, i primi 42 orti sociali dei 60 appezzamenti di cui dispone il Comune. Fino al 30 agosto è ancora possibile fare richiesta per l’assegnazione degli ulteriori 18 orti ancora disponibili.

Possono partecipare, per  l’assegnazione degli orti, le persone con età superiore ai 65 anni, persone con disagio mentale, con disabilità fisica, psichica e sensoriale, minori a rischio sociale, persone svantaggiate ed indigenti.

“È un esempio concreto dell’Amministrazione al servizio dei cittadini – così afferma l’Assessore ai Servizi Sociali, Antonella Garofalo – attraverso un’iniziativa dall’alto valore educativo, sociale ed etico. È molto bello vedere la soddisfazione di quanti hanno partecipato e avuto l’assegnazione dell’orto, ovviamente non a scopo di lucro, che non darà solo i frutti della terra, ma anche quelli della solidarietà e dell’integrazione”.

Gli orti sono: dal n. 1 al 20 alla frazione Pregiato; dal n. 21 al 30 in via Paolina Craven alla frazione Castagneto; dal n. 31 al 50 in via Palazzo alla frazione San Cesareo; dal n. 51 al 60 in via O. Di Benedetto.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento