Cava de’ Tirreni, al via la nuova “Casa del Dopo di Noi”. Ascolta l’intervista

A Cava de’ Tirreni sembrava dovesse essere Casa Apicella la prima struttura completata e destinata dal Comune per le persone con disabilità al fine di dare loro sostegno e garantire l’integrazione previsti dalla legge del “Dopo di noi”.

Invece è l’ex scuola alla frazione Marini a diventare la prima residenza in città che ospiterà le persone con disabilità nel momento in cui non avranno più un genitore o un tutore al loro fianco. L’Associazione “Casa Mia Dopo di Noi Onlus” realizzerà un centro d’accoglienza e residenziale per le persone con disabilità nella ex scuola dell’infanzia della frazione.

Il plesso era rimasto vuoto e in disuso da circa un anno, quando per carenza di iscrizioni e in vista del nuovo piano di riordino scolastico ne era stata disposta la chiusura. Locali in buono stato, quindi, per i quali c’era la necessità e l’urgenza di trovare nuova destinazione. Abbiamo raccolto le dichiarazioni dell’assessore alle politiche sociali del comune di Cava de’ Tirreni, Antonella Garofalo.

Antonella Garofalo

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento